La verità della Lista

Ricordando l'importanza delle liste per uno scritto.re

  
0:00
-3:29

IL PIN: ******

"Cercei, Joffrey, Ser Meryn Trant, Tywin Lannister, Walder Frey, Polliver, Il Mastino..."

Questa è una delle più famose liste che ci siano. È la lista delle persone che vuole uccidere Arya Stark nel Trono di Spade, l'adattamento per il piccolo schermo di Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di George R.R. Martin.

“Cos'è una lista?” è una di quelle domande che sembrerebbero retoriche, ma non è così. Una lista è un'arma potente che spesso non sappiamo di avere a disposizione. Magari non così potente come la vendetta di Arya o come la composizione chimica di un vaccino. Sarà la ricetta delle lasagne della nonna o la coniugazione di un verbo che non vuole proprio entrarci in testa, o una lista della spesa...

Esistono diversi tipi di liste e Umberto Eco ha dedicato proprio alla Vertigine della lista un saggio, tratto da una serie di mostre e conferenze tenute al Louvre nel 2009.

La lista è un importante strumento per chi scrive, forse il più importante:

  • ci permette di lavorare partendo dall'essenziale e costruendo il discorso attorno alle solide basi di una struttura (scaletta),

  • oppure fa emergere ciò che è davvero importante quando dalla materia grezza della stesura separiamo la parte grassa del discorso dal latticello (sunto o lo schema).

  • Non solo, una lista è fondamentale quando si tratta di operazione complesse, ci aiuta a tenere traccia di ciò che dobbiamo (o dovremmo) fare e permette di controllarne il processo (checklist).

Ho cominciato a parlare delle liste in un post pubblicato qualche tempo fa. Liste pratiche, in questo caso, perché scrivere ci aiuta ad afferrare i pensieri e analizzarli. Grazie a una semplice lista, possiamo fare cose che prima ci sembravano soltanto fantasie... ma ora sono lì, in fila una dietro all'altra. Come dico sempre, se non l'hai scritto l'hai soltanto pensato.

Prova a scrivere una lista al giorno, la prossima settimana.

←IL FLASHBACK

Lunedì sono tornato in classe per il corso di Animazione alla Scuola Internazionale di Comics di Reggio Emilia, dove i ragazzi del primo anno stanno cominciando a prendere confidenza insieme a me con la sceneggiatura. D'altronde il prossimo anno dovranno scrivere il corto che poi realizzeranno per il loro diploma. Le prime lezioni, lo confesso, sono quelle che preferisco. Quando si comincia a studiare come funzionano le storie è come alzare il velo del mistero e scoprire il trucco di un mago.

A proposito, sono aperte le iscrizioni del ‘mio’ Corso di sceneggiatura Cinema, TV & Web! Dagli un’occhiata.

→IL FLASHFORWARD

Per motivi famigliari non potrò infestare i padiglioni del Salone del Libro di Torino, ma siccome per essere scrittori migliori dobbiamo essere anche lettori migliori... ti consiglio di fare una gita in Piemonte questo weekend. Nel caso, salutami tutti!

La prossima settimana tornerà il CARDIO❤️WRITING il martedì alle 21:00, puoi prenotarlo qui; venerdì sarò di nuovo a Reggio Emilia nel pomeriggio. Quindi se qualche SBLOCCATO vuole passare a salutare, può rispondere a questa mail!

Ti aspetto fra le righe.

Loading more posts…